Consulta dei calabresi nel mondo. Impegno di Loiero per la legge 33

Fonte Il Quotidiano della Calabria del 31.10.08, pag. 58

di TERESA GRANO

COSENZA - Un lungo dibattito ha animato ieri la Consulta dei calabresi nel mondo che si è riunita presso l'Hotel Europa a Roges di Rende. Dopo i saluti e gli interventi dell'assessore di Rende Giuseppe Girati, dell'assessore di Cosenza Maria Rosa Vuono, del presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio edi Anna Rosa Colosimi della Prefettura di Cosenza, l'intervento dell'assessore regionale al Turismo-Emigrazione Damiano Guagliardi ha scandito l'idea di un'unità di intenti. «Il problema resta sempre quello delle risorse», ha detto Guagliardi, che ha parlato poi della ricerca di nuove modalità di finanziamento per la Consulta, introducendo i lavori di riorganizzazione della legge regionale 33/04 che riguarda le norme in favore dei calabresi nel mondo. Nel corso del dibattito si sono alternate le istanze avanzate dai componenti della Consulta e le relazioni di Antonio Musolino, dirigente del Settore, Giosuè Antonio Dragone, Tommaso Loiero. Le tre commissioni che si sono costituite hanno lavorato quindi sul tema giovani, informazione e comunicazione, sulla modifica della legge 33/04, e sul regolamento dell'applicazione dell'articolo 13 per le eccellenze calabresi nel mondo. Solidarietà, intreccio, identità comune sono i temi su cui ha insistito, nel pomeriggio, il presidente della Regione Agazio Loiero, accogliendo le critiche e proposte della Consulta e annunciando un piano con Guagliardi per rispondere alle esigenze dei calabresi all’estero. La prima commissione ha elaborato una proposta di modifica di alcuni articoli della 33/04. «È necessario dare più peso alla rappresentanza territoriale all'estero - ha osservato Giovanni Chieffallo di Montreal -e soffermarsi sulla questione pari opportunità e sulle modalità di composizione della Consulta giovanile». La seconda commissione ha discusso su come selezionare le persone che nelle diverse comunità si sono distinte per merito. «Una volta selezionati, i vari nomi saranno inoltrati all'Assessorato al Turismo -Emigrazione e solo un candidato riceverà un premio», ci ha spiegato Franco Perrotta, proveniente da Rio de Janeiro. Un'altra commissione ha argomentato sul rapporto giovani, informazioni e comunicazione, a partire «dalla eventualità di ripristinare il sito del giornale on-line», stando alle proposte di cui ci ha parlato Nuccia Orlando.

Clicca qui per scaricare la Legge regionale 33 del 2004

Commenti