Per ricordare. Estratti di piccole storie della Grande Guerra

Il 22 novembre 1866, 150 anni fa esatti, nasce ad Aiello Calabro Giuseppe Belmonte. Studia a Cosenza, poi a Firenze ed infine a Modena alla Accademia militare, dalla quale uscirà sottotenente. 
Durante la terza battaglia dell'Isonzo, è al comando, col grado di maggiore, del suo battaglione facente parte del 55° reggimento della Brigata Marche. E' il 2 novembre 1915, quando perde la vita per lo scoppio di una granata nemica, durante l'assalto di monte Sabotino. Sul campo resteranno più di 200 morti, tra questi 14 ufficiali e oltre 1100 feriti.

Commenti

  1. Quelle terre Isonzo, Carso, Piave mi hanno visto militare artigliere di montagna penna nera. Sono poi tornato più volte come turista e visitare quegli ossari fa accapponare la pelle per le tante croci ma REDIPUGLIA mi ha turbato profondamente. Tutti quei cognomi e la risposta PRESENTE. Bello ricordare chi gha dato la vita per noi per la nostra Italia.

    RispondiElimina

Posta un commento