Ricordando Alfredo Bossio, partigiano e attivista politico


Alfredo Bossio (a sinistra), con Nando Aloisio
Il 20 giugno ricorre il 25esimo anniversario della morte di Alfredo Bossio, deceduto in Argentina nel 1992. Era nato ad Alzinetta, ad Aiello Calabro, il 14 luglio 1922 da Luigi e Giuseppina Pino. Nella II Guerra, come ci ricorda Peppe Verduci nei sui scritti, era stato partigiano a Valmontone. Poi, nel periodo del dopoguerra, come tanti altri giovani del sud, emigra in Argentina, dove insieme a Nando Aloisio, suo amico e cognato (si sposa con Marietta Aloisio nel 1951), combatterà per i diritti dei lavoratori emigrati.
In occasione di questo anniversario, avremmo voluto ricordare l’emigrato aiellese attraverso un profilo biografico più dettagliato, ma al momento non siamo riusciti a sapere molto sulla sua attività sia di partigiano che di attivista politico, soprattutto in relazione al periodo della dittatura argentina.
Sarà un nostro impegno, sempre se avremo possibilità di reperire documenti e avere notizie certe, approfondire la storia di Bossio.

Commenti